Tumore alla vescica: diagnosi e prevenzione efficace in soli nove minuti grazie al test BCA/Hb combo

Tumore alla vescica: diagnosi e prevenzione efficace in soli nove minuti grazie al test BCA/Hb combo

Oggi il carcinoma della vescica costituisce circa il 2-3% dei tumori maligni nell’uomo. Dopo il carcinoma della prostata, il tumore alla vescica è il secondo per incidenza tra tutti i tumori che colpiscono il sistema genito-urinario. Uno dei segni clinici principali è la presenza di sangue nelle urine (ematuria).

Il test BCA/Hb combo è un test immunocromatografico monofase molto rapido: la risposta si ottiene in soli nove minuti. Per la sua grande efficacia questo test si è rivelato un valido supporto nella diagnosi del cancro alla vescica, anche nei casi di individuazione precoce per i pazienti a rischio.

 

I MAGGIORI FATTORI DI RISCHIO? FUMO ED AGENTI CANCEROGENI, MA ANCHE ALCUNE SOSTANZE DI USO COMUNE

I principali fattori che aumentano il rischio di cancro della vescica sono il fumo di sigaretta, la cistite cronica e l’esposizione ad alcuni agenti cancerogeni, come i coloranti, le vernici, i collanti.

Esistono inoltre delle sostanze chimiche molto utilizzate nella vita quotidiana la cui influenza risulta essere dubbia nella genesi del tumore vescicale. Un esempio sono il cloro, i fertilizzanti o le tinte per capelli, prodotti abbastanza diffusi e utilizzati.

 

COME FUNZIONA IL TEST CBA/Hb COMBO? SEMPLICE DA ESEGUIRE E MOLTO EFFICACE

Il test CBA/Hb combo è pratico e veloce. Necessita semplicemente di un piccolo campione di urine e fornisce l’esito in soli nove minuti. La sua azione consente la rilevazione qualitativa del BCA(Bladder Cancer Antigen – marcatore tumorale vescicale) e dell’emoglobina (Hb) nell’urina.

Il test è in grado di valutare non solo la presenza dell’antigene BCA, ma rileva anche tracce di emoglobina che possono essere sintomo precoce di sanguinamento.

La sensibilità del test BCA/Hb combo varia tra 42,5% e 97,1% in base a stadio e grado del tumore. La specificità del test BCA/Hb combo è 89,5%. La rilevazione di emoglobina aumenta la sensibilità del test soprattutto durante gli stadi avanzati del cancro alla vescica, generalmente caratterizzati dalla presenza di sangue nelle urine.

E’ importante sapere che questo esame non sostituisce altri esami come la cistoscopia. La sua praticità però lo rende molto utile nell’individuazione precoce di tumori vescicali nei pazienti a maggior rischio. E’ inoltre efficace nel follow-up dei pazienti dopo intervento di resezione endoscopica vescicale.

Sospetti di avere un tumore alla vescica o sei un paziente a rischio? contattami per approfondire i metodi di prevenzione e diagnosi precoce che possono essere applicati.

Per Urgenze:

349 3929652